Tag

, , , , , , , , , , ,

Pubblicato su www.nextme.it 

L’apocalisse è vicina: lo dicevano i Maya, lo suggeriva Nostradamus, lo sostengono gli ambientalisti e la rete stessa è piena delle profezie più disparate e tragiche.

Ma quali sono le più ‘quotate’? Abbiamo selezionato per voi le 10 teorie più credibili e diffuse fra gli apocalittici e gli scienziati odierni.

Una tempesta solare scuoterà la terra

Ogni volta che si verifica una tempesta solare il sole emette moltissime radiazioni elettromagnetiche nonché massive espulsioni di gas. Quando queste grandi bolle di gas raggiungono la terra, scatenano scariche elettrostatiche di rilevante portata, e possono quindi avere conseguenze catastrofiche. Poiché il sole segue un ciclo di circa 11 anni fino a raggiungere il ‘massimo solare’, ovvero l’apice del suo periodo di attività, e considerando che il ciclo è quasi giunto al termine, il pericolo di una tempesta si fa imminente e reale.

Un’epidemia di massa ci ucciderà tutti

Fra mucche pazze, HIV, Sars, Aviaria e i tanti virus che negli ultimi anni hanno sconvolto le nostre abitudini, è difficile non considerare l’ipotesi, pur catastrofica, che arriverà il virus letale dell’umanità intera.

Alcuni casi del passato hanno ucciso più persone che la Seconda Guerra Mondiale: se si verificasse oggi un’epidemia nuova e sconosciuta per la medicina, il rischio sarebbe di gran lunga più alto visti gli spostamenti internazionali e gli scambi sempre più frequenti fra diversi paesi.

Il Pianeta X intralcerà il campo gravitazionale della Terra

C’è poi questa teoria del Pianeta X, o, se preferite Nibiru: l’enorme pianeta (la cui esistenza è dubbia) che viaggia in prossimità dell’orbita terrestre e che rischia di incontrarla intorno alla data nera del 21 dicembre 2012. Se fosse tutto vero, lo scontro provocherebbe terremoti incredibili e distruggerebbe per sempre il nostro pianeta.

Il riscaldamento globale arriverà al punto di non ritorno

Dei cambiamenti climatici che minacciano l’ecosistema terrestre sentiamo parlare tutti i giorni: pochi percepiscono però la reale entità del danno. Secondo gli scienziati questo danno sarà completamente irreversibile nell’arco di pochi anni (una decina, in base ai calcoli): quando succederà, cibo e qualità dell’aria ne risentiranno, e tutti gli equilibri perfetti esistenti in natura crolleranno.

La tecnologia prenderà il sopravvento sull’uomo

Ok, suona molto stile ‘Terminator’. Ma man mano che la tecnologia avanza e il lavoro delle macchine sostituisce quello dell’uomo, la paura di un ribaltamento dei ruoli prende piede sempre più concretamente. L’intelligenza artificiale si fa sempre più sofisticata, e non esiste alcuna garanzia che non inizi ad autosvilupparsi fino ad assumere il controllo sull’uomo.

Un’asteroide colpirà la terra

Sono tanti i pericoli provenienti dallo spazio e il nostro pianeta è in qualche modo in balia di questi potenziali accadimenti. Tutti gli oggetti che viaggiano nell’Universo potrebbero colpire la terra in ogni momento, e non sarebbe la prima volta, per esempio, che un’asteroide precipita qui. E’ possibile che nel 2028 l’asteroide 1997XF11 si schianti contro il nostro pianeta alla incredibile velocità di 30.000 km/h: un’ipotesi che vedrebbe spazzar via buona parte della vita sulla terra.

Diventeremo tutti zombie!

Alcune malattie che toccano il sistema nervoso, miscelate con la contagiosità di un virus influenzale, potrebbero ridurci alla stregua di veri e propri zombies: non è così assurdo, se accade a formiche e insetti, potrebbe succedere anche a noi.

Saremo colpiti dai raggi Gamma

Ogni volta che una supernova esplode, emette una grande quantità di raggi gamma: questo accade sufficientemente lontano da noi, ma basterebbe una distanza di circa 30 anni luce dal sole per provocare un disastro e distruggere parte del nostro pianeta.

E’ un’ipotesi poco probabile, visto che sono poche le stelle potenzialmente in procinto di esplodere; ma è sempre un’ipotesi.

Una scarica elettromagnetica distruggerà tutti i nostri mezzi

Le radiazioni elettromagnetiche sono un temibile pericolo per tutte le infrastrutture della comunicazione e i mezzi elettronici in generale. Non dimentichiamo che sulla terra esistono armi nucleari ad altissimo rischio, e sembra che l’America in particolare sia l’area più minacciata in assoluto.

Una guerra nucleare?

L’ipotesi è remota ma la spaventosa. In verità i rischi sono correlati non soltanto ad un’esplosione e le radiazioni che ne conseguono, ma anche a tutti quegli effetti indiretti che abbattono la qualità della vita sulla terra: nubi tossiche in circolo per anni, scarsa qualità dell’aria o carenza di acqua potabile. E tutti questi elementi sono in grado di distruggerci.

db

 

Annunci