Tag

, , , , , , , ,

Pubblicato su www.nextme.it 

Dall’impero Facebook è lecito aspettarsi di tutto. Ed ecco allora la novità del momento: ‘Journalists on Facebook’, una pagina interamente dedicata a coloro che, già negli ultimi anni, hanno utilizzato il social network più diffuso del mondo per fare informazione e tenersi in contatto coi propri lettori.

La nuova pagina permetterà ai giornalisti il collegamento diretto con un pubblico di oltre 500 milioni di persone e garantirà loro l’integrazione semplice e veloce di tutti i nuovi strumenti e prodotti della rete.

Come ha spiegato Justin Osofsky (Direttore per le Media Partnerships in Facebook) in una nota pubblicata lo scorso 5 aprile, il passo è stato compiuto quasi spontaneamente: molti reporter hanno fino a oggi utilizzato Facebook come fosse uno strumento ideale per veicolare informazioni, ed effettivamente lo è. Fra gli esempi ‘virtuosi’ citati da Osofsky, spiccano NPR, che sembra avere avere miglior feedback sul social network piuttosto che sul suo stesso sito; Nicholas Kristof del New York Times, che scrive ogni giorno direttamente dal Cairo; e infine Ian Shapira del Washington Post, che sembra aver tirato su un diario personale sulle gioie della gravidanza usando proprio Facebook.

Da qui a ‘Journalists on Facebook’, quindi, il passo è breve e naturale. Ma per appiattire ogni perplessità occorre anche un piccolo impegno ‘face to face’, se è lecito il gioco di parole: e allora parte tempestivo il Facebook Journalism Meetup, un programma di eventi in giro per il mondo che aiuterà reporters collaudati e improvvisati nella gestione del social network come strumento giornalistico.

Non c’è da stupirsi se il mondo del giornalismo sceglie Facebook e viceversa, considerando che buona parte del traffico online passa attraverso il social network. Da quando l’iniziativa è stata lanciata nel 2010, infatti, molte redazioni hanno visto il proprio traffico referente incrementare del 300 percento, ed è naturalmente da Facebook che questi nuovi visitatori arrivano.

E sulla pagina dedicata si legge, in una nota pubblicata il 13 aprile: “In una sola settimana più di 35mila persone hanno cliccato ‘mi piace’ sulla pagina, e oltre mille giornalisti da tutto il mondo hanno manifestato interesse per l’iniziativa e per i Meetup”.

db


Annunci