Tag

, , , , , ,

Pubblicato su www.nextme.it

L’azienda giapponese Tanita prende molto sul serio il benessere a tavola. E avendo particolare confidenza con le apparecchiature mediche, sta sviluppando un dispositivo portatile in grado di monitorare con precisione l’assunzione di zuccheri nell’organismo.

Tanita UG-201, questo il nome del prodotto, è un oggetto simile ad un termometro, piuttosto piccolo (17 centimetri circa la lunghezza, 3,7 centimetri il diametro), e può essere utilizzato facilmente da chiunque e dovunque; la batteria ha una durata di ben 180 giorni, posto che il dispositivo venga utilizzato fino a tre volte al giorno (il che suona lievemente ipocondriaco).

L’analisi dei livelli di zuccheri nelle urine avviene istantaneamente (occorrono 6 secondi al massimo), e la misurazione è molto accurata, grazie ad un biosensore incorporato che resta protetto, quando non in uso, da un cappuccio di sicurezza.

Poiché il livello di zuccheri delle urine è strettamente correlato a quello del sangue, il prototipo potrebbe trovare valide applicazioni sui pazienti diabetici, monitorandone lo stato di salute, o potrebbe rivelarsi semplicemente un valido strumento di prevenzione di uso comune.

UG-201 sarà a brevissimo sul mercato al prezzo contenuto di 153 dollari circa, mentre il prezzo per la sostituzione del sensore all’estremità, ciclicamente necessaria, è di circa 57 dollari. Sono attualmente in corso test specifici del prodotto su 200 volontari di età compresa fra i 30 e i 60 anni.

db


Annunci