Tag

, , , , ,

Pubblicato su www.nextme.it

meteore

L’annuale pioggia di leonidi regalerà a insonni e curiosi uno spettacolo speciale nella notte fra il 18 e il 19 novembre: uno sciame di meteore invaderà il cielo e sarà visibile a occhio nudo fra le 3 e le 5 del mattino.

Ne da notizia certa l’Astronomy Magazine, anticipando che potremmo assistere ad una pioggia di almeno 20 meteore l’ora, luce permettendo. Quest’anno, infatti, la Luna piena è prevista per il 21 novembre, e la sua imminenza potrebbe intralciare la visione ideale di questo spettacolo notturno.

Ma “dal momento del tramonto della luna fino alle 5,05 del mattino – quando inizia ad apparire la prima striscia d’alba verso oriente – il cielo sarà buio e senza luna”, come scrive Joe Rao di Space.com, e nel corso di questa manciata di ore le leonidi sarannomaggiormente visibili.

Si tratta in verità di un evento la cui spiegazione scientifica non ha nulla di magico: le leonidi sono nient’altro che particelle di polvere gettata da comete in orbita, in questo specifico caso la cometa è 55P/Tempel Tuttle, che orbita attorno al Sole ogni anno proprio nel mese di novembre. Man mano che essa attraversa lo spazio, i detriti colpiscono la Terraalla velocità impressionante di 150mila miglia orarie ed evaporano nel cielo creando l’effetto ‘pioggia brillante’ che ben conosciamo.

Ogni 33 anni circa la tempesta raggiunge poi picchi di avvistamenti incredibili (fino a 3mila meteore l’ora): l’ultima volta è accaduto fra il 2001 e il 2002, il che vuol dire che dovremo attendere ancora una ventina di anni per godere di un cielo tanto luminoso da togliere il fiato.

Nel frattempo, però, possiamo averne qualche timida anticipazione alzando gli occhi al cielo stanotte e puntando verso sud-est, vicino alla costellazione del Leone, calata la luce lunare, le leonidi non si faranno attendere. Buona visione!

db

Annunci