Pubblicato su www.eqonline.it
Fare la raccolta differenziata è senza dubbio un comportamento civile che tutti possono adottare.
Ma non è sempre semplice, e l’informazione in materia di corretto smaltimento dei rifiuti domestici a volte lascia a desiderare. Ecco perchè abbiamo svolto una piccola ricerca in merito, per fornirvi consigli utili ed evitare che, persi nella confusione dei diversi contenitori casalinghi, tutto finisca nel gigante secchio dei rifiuti organici…. (succede!)

CASSONETTO BIANCO: serve per la raccolta differenziata della CARTA

Cosa mettere
Cosa non mettere
Giornali – Libri
Quaderni – Fumetti
Riviste – Tetrapak
Pieghevoli pubblicitari
Scatole di cartoncino (quelle dei biscotti, della pasta, ecc.)
Cartone (solo utenze domestiche):se non entra rompetelo e piegatelo
Tutti i rifiuti non cartacei (naturalmente!)
Carta sporca o unta
Tovaglioli di carta usati
Fotografie
bicchieri e piatti di carta plastificata

Una raccomandazione: giunti dinanzi al contenitore pubblico bianco, non dimenticate di estrarre i vostri rifiuti cartacei dai sacchetti di plastica: purtoppo in tanti lo fanno.

CASSONETTO BLU: serve per la raccolta differenziata di più materiali, e cioè: Vetro – Plastica – Alluminio – Altri metalli

Cosa mettere Cosa non mettere
Vetro di qualsiasi forma o colore, ma non in lastre
Vasetti di vetro, meglio se sciacquati
Bottiglie di plastica delle bevande (PET) ( per ridurne il volume fate uscire l’aria e poi chiudete il tappo)
Flaconi per detersivi e sapone (per ridurne il volume fate uscire l’aria e poi chiudete il tappo)
Buste di plastica della spesa
Confezioni di plastica per alimenti (esempio: per frutta e verdura, salumi, vaschette del gelato)
Film e pellicole da imballaggio
Buste e sacchetti per alimenti, ad esempio per pasta, riso, surgelati, patatine, salatini, caramelle
Fogli e vaschette di alluminio per alimenti
Lattine di birra o bibite (meglio schiacciarle prima)
Barattoli e scatolette metallici per alimenti conservati, come : pelati, tonno, legumi (meglio sciacquarli prima)
Polistirolo
Bicchieri e vaschette per yogurt e formaggi
Ceramica
Lampadine, specchi
Piatti, bicchieri e posate di plastica
Ferro vecchio
Colle, Smalti e Vernici

CASSONETTO VERDE: serve per la raccolta NON differenziata

Cosa mettere Cosa non mettere
Tutto quanto non specificato per i cassonetti bianchi e blu. Vernici, Colle, Medicinali, Batterie comuni, Batterie per auto, oli esausti dei motori , indumenti, scarpe, borse, cartoni, scarti di edilizia (calcinacci, piastrelle, sanitari), materiali ingombranti (elettrodomestici, mobili)

CASSONETTI PER VETRO
In alcuni Municipi è possibile trovare questi speciali cassonetti dedicati alla raccolta del vetro. Ciò rende il materiale recuperato più prezioso.

MEDICINALI SCADUTI
Portateli in Farmacia: ci sono appositi contenitori.
Non introduceteli nei cassonetti verdi: in discarica uniti ad altri materiali possono avere reazioni chimiche IMPREVEDIBILI!!

OLIO MOTORE USATO
Portatelo o lasciatelo presso tutti i rivenditori, che hanno l’obbligo di ritirarlo gratuitamente.

PILE

Mettetele nei piccoli contenitori gialli spesso collocati nei pressi di negozi di ferramenta.

BATTERIE AUTO ESAUSTE
Portatele presso un’isola ecologia o un centro di raccolta
Le batterie contengono sostanze pericolose: per cui si raccomanda vivamente di non abbandonarle per strada o nei cassonetti. D’altra parte sono previste multe salate per chi dovesse farlo.
Se vedete batterie usate abbandonate, chiamate il numero verde del COBAT (Consorzio per lo smaltimento delle batterie usate) 800-869120

db

Annunci