Pubblicato su www.nextme.it

Riconoscimento vocale e traduzione automatica: ecco come google mette il mondo in un telefonino

Un team di ricercatori del Gigante Google sta attualmente lavorando allo sviluppo di un software per tradurre da una lingua all’altra pressappoco simultanemente e in modo corretto.
Google offre già un servizio di traduzione automatica, capace di lavorare anche con lunghi testi in ben 52 lingue diverse; questo sistema usa la grande quantità di documenti e siti web presenti online come fonte continua di miglioramento.
Anche il riconoscimento e i comandi vocali dal telefonino sono già possibili.
L’idea è dunque quelle di combinare le due tecnologie così da identificare vocalmente frasi complete piuttosto che singole parole e produrre significati equivalenti in lingue diverse.
“Crediamo che la traduzione simultanea possa essere ragionevolmente possibile nel giro di qualche anno” ha dichiarato Franz Och, Capo del Dipartimento Servizi di Traduzione, “una volta creato il sistema migliora proporzionalmente con l’uso e l’immissione continua di nuovi dati”
Non la pensa allo stesso modo il Prof. David Crystal, della Cattedra di Linguistica presso l’Università di Boston: “Il problema del riconoscimento vocale sta nella varietà degli accenti. Non esiste al momento nessun sistema capace di gestire questo.”
In verità con le nuove tecnologie tutto può succedere.
Chissà che invece un giorno il database di Google non diventi così ricco da comprendere, oltre ai molti linguaggi, anche parte dell’infinita varietà dei dialetti che vanno lentamente estinguendosi.

Annunci